Lo stato e i biglietti del tram

La ricchezza è creata da operai, falegnami, insegnanti, studiosi, librai, meccanici, fabbri, ingegneri, geometri, progettisti, dottori, musicisti, mastri birrai, agricoltori, allevatori, enologi, architetti, commercianti, camionisti, pompieri, poliziotti, climatisti, idraulici, tappezzieri, imprenditori, revisori, contabili, albergatori, ristoratori, cuochi, camerieri, facchini, metalmeccanici, trattoristi, insegnanti, infermieri, agronomi, minatori, gruisti, agenti di commercio, segretari…..

Il denaro è creato dallo Stato affinché costoro possano scambiarsi comodamente il loro lavoro senza i palesi limiti del baratto diretto e possano esser messi in condizione di contribuire ai fabbisogni del funzionamento della comunità.

Quando lo Stato mette in giro la moneta , questa serve al funzionamento degli scambi tra cittadini, aziende, negozi.

Se in giro devono esserci, per comodità, perché quello è il volume degli scambi, dieci miliardi per esempio, lo stato dovrà essere in deficit di 10 miliardi. Dovrà averne creati, sempre per esempio, 13 miliardi e dovrà averne ritirato tre miliardi con tasse e imposte.

Chiamarlo “debito” è già una idiozia.

E’ come se Telecom chiamasse debito le sue carte telefoniche prepagate, o Atac chiamasse debito i biglietti messi sul mercato. Nè Telecom, né Atac, né lo Stato, hanno contratto con quei biglietti nessun debito.
Tu che hai in mano quei biglietti, hai un servizio PREpagato.
Da Telecom tot. telefonate, da Atac tot. viaggi in tram, dallo Stato tot. tasse PREpagate.

Avete capito ?

ecolez. n°1.

Bretton Wood

Vi racconto una storia..
che alcuni sanno benissimo: costoro mi perdonino.

Fino al 1971 gli Stati Uniti, e dietro di loro tutto il mondo, emettevano moneta garantita da un una montagnola di oro.

A voler essere precisi il valore del dollaro USA era fissato in 20,67$ per un’oncia troy (31,1034768 grammi). Il valore di 1 dollaro equivaleva a 1,50476 grammi d’oro; 1 kg d’oro era pari a 664,556 dollari.

Gli americani spesero una fortuna per la guerra in Vietnam e quando la Francia chiese indietro l’oro a fronte del malloppo di dollari che si ritrovava, gli americani (Nixon) risposero:
“Abbiamo scherzato, il concambio dollaro / oro è temporaneamente sospeso.
Era talmente temporanea la sospensione che non se n’è parlato più…. i trattati di Bretton Wood codificarono tale abolizione . Le monete da allora sono FIAT , ma gli Agnelli non c’entrano nulla, “Fiat ” come “fiat lux” di divina memoria.
Cioè ” e sia”. Sulla fiducia.
Non c’è più un montarozzo d’oro, di pecorino, o di petrolio a garanzia di alcunché. E’ tutto sulla fiducia.
Fiducia che sarà massima per una nazione che ha una fortissima produzione, come il Giappone o l’Italia, sarà scarsa e dubbiosa se il paese emettente avrà produzione e quindi futura solvibilità incerta. Sarà nulla se a emettere sarà un paese povero, che non produce alcunché.
Bene.
Questo non fu un male in se, ma da quel momento, visto che si poteva emettere moneta del tutta “scoperta” sarebbe stato assolutamente doveroso controllare chi emettesse e a chi desse quei soldi costui.
Da quel momento che a emettere dovessero essere solo nazioni era più che obbligatorio….
INVECE….
Da li partì’ una lunga e continua denigrazione della Politica.
“Politici corrotti”, “inaffidabili”, ci furono scandali su scandali…. e quando fu proposto che la Banca Nazionale, di qualunque paese fosse, dovesse esser indipendente dalla politica, tutti applaudirono………alla loro rovina.
Nacquero banche dai nomi che sembravano “nazionali” come Federal Reserve, Bank of England, World Bank, Bankitalia, Fondo Monetario Internazionale, che suonano pubbliche, ma erano e sono drammaticamente, ineluttabilmente, drasticamente e completamente private.
Stava nascendo la dittatura perfetta.

Quando emette moneta un privato, tu sarai privato di tutto, non c’è verso.

Perché ?

Per tanti motivi. Di cui uno elementarmente matematico. Emette cento , e cento è tutto quel che c’è.
Lo da alle banche che te lo prestano e vogliono 105.
Quei CINQUE non esistono al mondo.
Dove li prendi ?
Vendendo quel che avevi prima. Tutti gli anni.
Morso a morso, finché non hai più nulla….
Poi, dando il tuo lavoro gratuito, che si è sempre chiamato schiavitù…..

Non c’è scampo….

Io non ho figli.
Fate un po’ voi……..

Studenti Usa e getta

Quello che gli studenti internazionali pagano in media nelle scuole e nelle università pubbliche:

Danimarca: 0 dollari.
Islanda: 0 dollari.
Turchia: 0 dollari.
Slovenia: 0 dollari.
Germania: 0 dollari.
Finlandia: 0 dollari.
Norvegia: 0 dollari.
Svezia: 0 dollari.
Estonia: 0 dollari.
USA: 8,778.00 dollari.

All’anno, senza contare trasferte, , spese extra, ecc.ecc.

Allora gli studenti si indebitano.
Si chiama debito d’onore.

Spesso , dopo anni, non riescono più a far fronte e vanno nei guai….

Ma c’è lo zio Sam, non vi preoccupate.

Quest’anno il pentagono è riuscito a coprire le sue necessità di arruolamento rivolgendosi soprattutto a studenti indebitati.
Pena il fallimento, che negli USA è anche individuale.

Così.
Per sapere.

olnɔuɐɟɟɐʌ

olnɔuɐɟɟɐʌ

Non vale per tutti e in quanto generalizzazione ha eccezioni, e anche corpose.
L’italiano comunque è un popolo molto resiliente. Dominato da sempre da potenze straniere, anche se in divisa italiana, segue spessissimo il motto, “Cala giunco, che passa la piena”.
Si piega ma non si spezza, in altre parole.

Anche perché ha mille risorse.
I cognati, la famiglia, la pensione di zia o di mamma, una attività, la più improbabile, ma in nero, grazie a Dio.

Fa le unghie, l’idraulico, ripara tutto, raccoglie le olive, ha casetta fuori col rumeno a 200 euro, alleva gatti, aiuto meccanico, manovale, porta le medicine a Napoli tutti i giovedì, o i giornali, fa di tutto. Si alza alle 3,45, ma il cinquantino a casa lo porta. Per forza.
E questa non è evasione, è LEGITTIMA DIFESA, da governi che ti succhiano il sangue per anni, salvo poi dimenticarti se ti casca casa addosso, o chiude la ditta dove lavoravi, o se hai bisogno di una tac….
Legittima difesa da governi che hanno tradito ogni mandato costituzionale.

Poi, arriva un governo più di merda degli altri, che vede nuovi finti rivoluzionari e la vecchia finta sinistra accoppiati come le canne di una doppietta.
“Rivolta al petto di chi ?”
“al tuo”

Che sei un evasore, che hai speso troppo, che non vali in cazzo, che sei incapace di “competere sui mercati globali” contro multinazionali che fatturano al minuto quanto te da quando hai aperto la partita Iva e pagano un centesimo di te di tasse. Un governo che e promette “urbi et orbi”, che ti farà un culo così. Che è finita la pacchia….
Un governo di centinaia di nulla facenti che non hanno risolto UNO dei problemi che attanagliano il paese, di ragazzotti che a diecimila al mese bivaccano in centro a Roma.
“Onorevole, uno spritz ?”
in uno di quei bei bar della città più bella de mondo….. e tu sei in fila sul raccordo, o in banca a scegliere cosa pagare.
“F24 o fornitori ??”

“Basta contante, basta evasori, se non vuoi andare sui cartoni, andrai in prigione”.

Promette , minaccia anzi, di mettere il piede su quel piccolo tubicino che ancora ti portava ossigeno, anche se poco e per poco……

Poi, si stupiscono se, come in una nemesi più che prevedibile, arriva il VAFFA DAY….

in controfase….

Guerra

Se consideriamo come terza la guerra fredda, la quarta è cominciata circa trent’anni fa.
Una guerra atipica, globale, ma combattuta con due modalità differenti: Aerei, droni, bombe, finti terroristi, dove quel che si vuole depredare è sottoterra. Petrolio, Coltan, terre rare, litio, humus.

Moneta debito, spread, austerità e truffa finanziaria dove ciò che si vuol rubare è sopra il suolo, e non asportabile.
Ricchezze monetarie, banche, mercato, tecnologia, stato sociale, strutture, coste, isole, concessioni. Come in Europa.

E’ una guerra atipica perché non è orizzontale, tra nazioni, ma verticale, mossa dall’1% ricco del pianeta, all’altro 99.
Noi.

In alcuni luoghi la gente è arrivata al limite, e spacca tutto.

D’altronde è diverso se fai fatica a pagare le bollette e devi rinunciare alle vacanze, come noi, o se vedi i tuoi figli che non mangiano da tre giorni, e barcollano….

Sono in fiamme, Cile, Libano, Argentina, Equador, e ora Haiti
Francia , Germania e Olanda scricchiolano….con i trattori per strada.

Io mi sto preparando, senza angoscia, in allegria…
ma mi sto preparando.

Cibo ed energia dobbiamo averli a portata di mano.
Se altri posseggono ciò che ci serve per vivere, la nostra libertà è di facciata.

https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2019/10/20/news/sudamerica_proteste_crisi_economia-239058067/

https://agensir.it/mondo/2019/10/22/haiti-brucia-nellindifferenza-del-mondo-cadorin-caritas-siamo-chiusi-in-casa-situazione-rischia-di-precipitare/

https://notizie.tiscali.it/esteri/articoli/libano-fiamme-pazienza-finita/

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Cile-sale-a-11-il-numero-dei-morti-Dati-alle-fiamme-gli-uffici-dell-anagrafe-vicino-Santiago-d6a426b3-4c6f-4dc4-9150-01769b295483.html

Le società immortali

Le Multinazionali sono esseri predatori per genesi.

Nel loro DNA, l’oggetto sociale, hanno scritto il loro mandato: il profitto.
D’altronde sono società di capitali, non di umani, e il capitale ha un solo fine: l’accrescimento.
In nessun luogo è scritto che debbano rispettare etica, diritti umani, logica o giustizia, nulla.

Sono riuscite, nel tempo, a farsi assegnare dalle legislazioni nazionali di TUTTE le nazioni, gli stessi diritti degli umani: buon nome, fama, diritti, rispettabilità, tutte cose leder le quali costa cause e penali.
Hanno tutti i diritti di un essere umano, ma non l’ultimo dovere e termine di quest’ultimo.

La livella finale.

NON MUOIONO.

Faremo il botto

Faremo il botto.

In natura tutti i processi sono a retroazione negativa, cioè pongono in essere direttamente o indirettamente condizioni via via più difficili al loro incrementarsi.
Comprimere gas in un tubo richiede via via quantità maggiori di energia fino all’infinito, idem per le temperature da addurre a un corpo solito, idem per l’energia necessaria all’incremento di velocità fino alla velocità della luce.
I “buchi neri” sembrano non soggiacere a questa impostazione e all’aumento della massa , aumenta la loro capacità di attrazione e quindi attirano altra massa, ma ne sappiamo ancora poco, e comunque il fatto che i loro confini siano chiamati lugubramente “orizzonte degli eventi ” non depone a loro favore per la scelta della prossima meta per le vacanze…

La pulsione di ogni legge e di ogni comunità all’equilibrio vale anche per le organizzazioni animali: quando le densità crescono, o gli agglomerati o branchi aumentano di numero, sale il bisogno di cibo e le problematiche relazionali fino a un punto di bilanciamento che infine si impone.
I fattori a retroazione negativa servono e sono la base dell’equilibrio.
Le organizzazioni umane tendono per lo più alla stessa logica.
La stessa progressività fiscale, per esempio, ne è esempio lampante: mettere aliquote più alte di fronte a guadagni più grandi, non serve come potrebbe sembrare a far contribuire maggiormente alle spese pubbliche chi ha di più, ma a impedire che costoro diventino troppo ricchi, presupponendo che la ricchezza smodata di alcuni possa travolgere le regole stesse della democrazia. (Athene 470 a.c.).

Bene.

Orale cose si sono ribaltate.

Partendo dal basso, dai nullatenenti, le tasse crescono al salire del reddito ma fino a un certo punto, fino alla classe media o medio alta, poi spariscono:
I ricchi veri hanno trovato tutta una serie di sistemi per non pagare proprio nulla o quasi.
Amazon, Google, Apple, Carrefour, Ikea, BP, ‘nrangheta, Mafia e Cartelli vari, ecc.ecc. hanno centinaia di sedi in giro per il mondo, molte anche nei paradisi fiscali e in pratica decidono loro se e quanto e dove e a chi pagare le tasse.
Il grosso lo mettono via in conti offshore e poi diventano fondi di investimento.
Diventano “i mercati”.
Con miliardi in nero conquistano poi i favori della Politica facendosi fare leggi ad hoc, con le buone o con le cattive rendendo infine esponenziale il vantaggio che hanno su tutti i comuni mortali, concretando un micidiale effetto a retroazione positiva.
Gli stati depredati da un lato della possibilità di emettere moneta, dall’altro del grosso delle entrate fiscali, devono aumentare le aliquote a dismisura ai poveri sfigati che le pagano….costoro infine sono costretti a vendere a quelli che li hanno derubati.
Va avanti così da millenni, pressappoco, con meccanismi diversi, dalla spada allo spread.

Tutti i fattori però a retroazione positiva, cioè auto incrementali sono antitetici all’equilibrio, come ovvio.
Portano per certo a un riassestamento che a quel punto non può che esser esplosivo. Deflagrante. Fanno il botto insomma.

Dopo, torna l’equilibrio comunque, ma su nuove basi, con alcuni attori molto rinvigoriti, altri molto indeboliti.
Altri addirittura spariti. Estinti.
E’ inevitabile.

Altro esempio è la duplice tendenza dell’uomo a aumentare di numero esponenzialmente sul pianeta e ad aumentare l’incidenza di ogni singolo umano sul pianeta.
Sul pianeta potrebbero vivere 20 miliardi di umani attenti e tranquilli, per lo più vegetariani e morigerati. Ma anche solo 5 miliardi di carnivori incalliti, che vogliono la casa, il frigo, i viaggi, le vacanze e l’auto, corrispondono sul lungo termine a una guerra termonucleare.
Consumano tre pianeti ma ne abbiamo uno solo….

Credo insomma, sia il caso di rivedere alcune cose……

A che pro parlare di ciò ?

Per esser la trama di questo bellissimo film che è la presenza dell’uomo sul pianeta, e non i titoli di coda.

Ci sono due ecologismi

Ci sono due ecologismi.

Molto differenti tra loro.

Concordano su una cosa: stiamo inquinando e consumando troppo.
Bene. Fin qui tutti d’accordo.
Differiscono completamente però sull’analisi delle cause e quindi sulle soluzioni.

Il primo dice che noi sulla terra siamo troppi e e consumiamo troppo: la soluzione è ridurre il nostro numero e le nostre pretese.

Siamo noi masse a riprodurci troppo e quindi a diventar troppo numerosi, a curarci troppo e quindi a diventar vecchi e costosi per i sistemi sanitari, addirittura così spocchiosi da pretendere cure gratis e pensioni. Siamo noi a causare l’inquinamento del pianeta pretendendo automobile, frigorifero, addirittura condizionatore a volte, spesso una bistecca: la nostra perversione raggiunge il climax quando pretendiamo addirittura di andare in vacanza…

La seconda visione dice che a distruggere il pianeta è invece un sistema capitalistico che con la globalizzazione si è abituato a uno spostamento immane e quotidiano di merci da una parte all’altra del pianeta per produrre dove costa meno e vendere a chi può pagare di più, una megamacchina che si sta accanendo nella distruzione delle ultime riserve di biodiversità per trasformarle in enormi distese di agroproduzioni intensive volte per lo più all’allevamento di miliardi di animali di allevamento o allo sfamare miliardi di macchine tramite biocombustibili. Un capitalismo predatorio che in gran parte trasforma ricchezze naturali di tutti in stratosferiche ricchezze innaturali di pochi.

Le soluzioni che derivano da visioni così diverse sono , ovviamente diversissime…

La prima visione auspica un impoverimento ulteriore delle masse così che abbiano meno da spendere e quindi meno possibilità di inquinare, meno da curarsi e quindi campino meno, facciano figli solo a patto che questi accettino senza fiatare di lavorare come schiavi nella megamacchina creata dal sistema senza pretendere come quegli sconsiderati dei loro genitori di farsi casa, famiglia e vacanze al mare….se non addirittura di studiare e decidere poi cosa fare nella vita….

La seconda visione invece pretende che l’intelligenza umana abbandoni l’idiozia manifestamente contenuta in un sistema che fa le guerre per fare buchi in paesi lontani per succhiare l’energia solare di 60 milioni di anni fa, mentre il Sole ci da OGGI , ogni 88 minuti tutta l’energia che ci basta per un anno… che usi l’intelligenza per far evolvere un sistema che ancora produce 20 milioni di auto al mese mosse da prodotti del petrolio che esplodono muovendo delle manovelle…. un sistema che spende centinaia di miliardi per produrre sostanze cancerogene, centinaia di miliardi per cercare la cura contro il cancro, e seppellisce milioni di persone morte di cancro – un sistema che si riunisce in una grande organizzazione delle nazioni a fini di pace e ci mette a capo i cinque più grossi esportatori di armi, un sistema infine che ha messo l’uomo in grado di compiere miracoli tecnologici inauditi che hanno sempre promesso la liberazione dell’uomo da fame, malattia, miseria e eccessivo lavoro, e finisce sempre per aumentare fame, malattia, miseria e schiavitù da lavoro.

In questo senso, riassumendo, quando vedete un partito GREEN e liberista, sappiate che sta dando la colpa dell’inquinamento a voi – non sono le 60mila navi portacontainer che inquinano come 300 miliardi di auto a rovinare l’atmosfera ma le vostre cene a base di fagioli o la vostra auto euro 3 che non potete cambiare…. non sono i duecentomila per lo più inutili voli aerei al giorno e le 70 guerre che quotidianamente devastano il pianeta, a metterne in forse la sopravvivenza, ma la lampadina della vostra abat jour che vi ostinate a non spegnere…

I partiti GREEN liberisti stanno solo li a fare il conto dell’inquinamento non per darlo a chi sta sventrando il pianeta per farci miliardi e miliardi, ma per consegnarlo a voi, affinché paghiate

Quando vedete insomma Lagarde, Junker, Macron, Soros, Greta, Attalì, Obama, stringersi la mano calorosamente nei FriDay for future o gli Earth day, sappiate che parlano del futuro loro e dei loro rampolli.

Un futuro che vi prevede solo come schiavi che consumino, e inquinino poco o che non vi prevede affatto….

IRI cinese

Fortune 500 è l’elenco delle 500 aziende più importanti del mondo.
Quelle statunitensi sono SEMPRE state la maggioranza, da quando esiste questa classifica.

NON PIU’

La Cina ha superato per la prima volta gli Stati Uniti nel numero di aziende presenti nella lista delle migliori 500 stilata da Fortune: 129 contro 121.

Di queste 129, l’80% è costituito da aziende di proprietà dello Stato, +4% rispetto all’anno precedente*.

Il successo della Cina si basa praticamente su modello copiato da quello italianissimo dell’IRI.

Istituto Ricostruzione Industriale, tramite il quale l’Italia, dove c’era poco prima della guerra e quel poco era stato bombardato, in pochi decenni era diventata la quinta potenza mondiale e insidiava la quarta.

Riflettere…..

Bambini attici

Attico a Piazza di Spagna…

Quanto rende un bellissimo appartamento in centro, al netto ?

Per rendere 300 euro al giorno netti, deve essere un attico spaventoso, in un posto eccezionale.

Piazza del Popolo, Piazza di Spagna, Brera…, piazza della Signoria, lungomare Caracciolo, Posillipo…

Migliaia di bambini rubati.

Rubati a famiglie normali, o con problemi, e messi in case famiglia o istituti, a rendere come un attico in centro.

300, anche 400 euro al giorno….

Papa Bergoglio, Laura Boldrini, Emma Bonino, Calenda, Bersani, Renzi, Zingaretti, e Floris, Giannini, la Repubblica, la Stampa, Mattarella, il Messaggero, Saviano…

neanche una parola. Niente. Silenzio di tomba.

Politici e giornalisti che hanno aperto TG, giornali e riviste per tre mesi per spelacchio…. ricordate ?

Niente.

Carola e Greta che ce le hanno fatte apparire in ologramma anche in bagno….

dei 47, o 49 immigrati sulla nave, dirette 12 volte al giorno. Aggiornamenti H24….

ma per i bambini rubati….niente.

Bene. Sappiamo ora chi siete.

Non dico che siete stati voi. Non dico che rubate bambini.

Dico che chi ruba bambini vi ha ORDINATO di tacere.

E voi tacete.