Great Reset

Gli straricchi del pianeta negli ultimi anni hanno prodotto e incamerato denaro fuffa in quantità smodata: derivati, cartolarizzazioni, soldi neri, truffe, emissioni, traffici di droga, armi e umani.
Ora hanno 200mila miliardi. E si sono comprati i governi di molti paesi.
Gli stati a forza di riforme, tagli, prestiti usurai dai “mercati” , hanno 200mila miliardi di debiti.

li sistema sta crollando, perché stiamo capendo, e loro lo sanno.

Loro hanno in mano dieci Terre, e noi solo debiti che non abbiamo fatto: se li sono inventati.

Il sistema sta crollando e prima che ciò accada e si scopra che hanno in mano solo fuffa, vogliono fare a cambio e per costringerci a farlo hanno bloccato l’economia reale mondiale.

Ci danno la fuffa, e noi diamo loro…tutto.

Rinunciamo cioè alle proprietà private. Tutte.
Rinunciamo alle nostra libertà. Tutte.
Accettiamo di vaccinarci tutti di Covid 19 e covid 21 che evidentemente hanno già pronto.

E chi non accetta ?

Sono stati già preparati appalti miliardari per la costruzione di enormi lager in filo spinato in località remote.
Per ora in Canada e negli USA anni fa. Negli Usa la capacità contenitiva era di 26 milioni di persone, in Canada non so.

Questa operazione si chiama Global Reset ed è ormai pubblicizzata ovunque. Data fulcrale in quest’ottica sono le elezioni americane del 3 novembre. Trump è contrario a tutto ciò e se vince non se ne farà nulla e del Covid non si parlerà più.
IL premier canadese Trudeau è fortemente implicato negli scandali globali di pedofilia e traffico di umani. Negli Usa questa operazione era stata organizzata dagli stessi trafficanti con la copertura di Obama, dei Clinton, la Cia, ecc.

Mascherine e vaccini sono il corollario: la vera motivazione della operazione COVID il cui primo annuncio è del 2004,da arte di Attali, poi Bush, Obama e infine Bill Gates, è questa qui.

Davvero questa è la madre di tutte le battaglie.
Ognuno faccia la propria parte.

Soprattutto chi è giovane o ha figli.

#bisognavincerelapaura
#nonsifermerannofinchènonlifermeremo
#globalreset

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *