Una guerra….

Una guerra….Allora, quando vedevo le lunghe file di cittadini in auto aspettando il turno, anche per molte ore, per farsi fare il tampone, credevo fossero una manica di psicotizzati, pazzi e terrorizzati.

Terrorizzati lo sono, ma in maniera stringente e violentissima.

La maggior parte di loro hanno avuto un compagno di classe del loro figlio, o un dipendente, o un compagno di calcetto, o di danza della figlia, positivo; e allora scatta un sistema di intimidazione della ASL, che intima il tampone a te e tutta la famiglia, pena l’esclusione sociale, dal lavoro, la chiusura della tua attività…… sei economicamente morto…..

File anche di notte, anche alle cinque del mattino, anche lontano, pur di non essere dichiarato escluso dal consorzio umano.

Un delirio vero a cui non avrei creduto se non avessi testimoni diretti.

Sono basito e incazzatissimo. La causa ? Una normale influenza che come tutti gli anni fa venire un po’ di mocciolo a qualcuno… e qualcuno muore , come sempre, anzi, un po’ meno del solito. Mentre esce con tutta la tranquillità la notizia che allo Spallanzani stanno iniziando una ricerca per creare un sistema per riconoscere, in sede di tampone, il Covid da una normale influenza ammettendo quindi che ora non esiste questa differenza per cui danno 900 euro al giorno a paziente agli ospedali Covid e mille al mese a ogni dottore che vi opera. Gli unici contenti in un paese che affonda.

Questa truffa ha davvero dell’incredibile. Ed è quasi globale: Inghilterra, Argentina, Israele in situazioni analoghe.

Non ho grossi desideri: dalla vita ho avuto tutto, ma vorrei davvero fortemente questa massa di criminali alla sbarra, punita severamente. Dottori, primari, esperti, virologi del cazzo, direttori di testate, imprenditori della farmaceutica, politici, Mattarella, tecnici, giornalisti…

Si. Questo desiderio ce l’ho davvero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *