Tornando da ngorongoro

Una volta, tornavamo da Ngorongoro, in Tanzania, in Land Rover verso il Kenya.

Un po’ stanchi. L’accoglienza a Nogorongoro Crater Lodge era stata pessima: acqua solo fredda, e siamo a 2200 metri sul livello del mare, dopo due giorni sul tetto della land rover perchè dentro puzzava di benzina, siamo terrecotte viventi, e una doccia è obbligatoria. A cena c’era solo carne di zebra, come il cuoio …. Ngorongoro è stupefacente e vale ogni fatica mille volte: abbiamo passato il pranzo nel cratere a mangiar pollo e tirando i resti per aria, nulla ha mai toccato terra: un’aquila li prendeva al volo. Per dire…Stiamo tornando verso il Kenya e all’improvviso a una curva ci sono 3 o 4 Masai in pitture di guerra. Diverse. Bellissime e inusitate, ci fanno dei segni….Ci fermiamo. dicono se vogliamo fare delle foto, ma sono ragazzi, quasi bambini…. Vabbè. Facciamo ‘ste foto.Scendiamo dalla Land e facciamo le foto, io e l’amico milanese incontrato per l’occasione di noleggiare jeep con autista ad Arusha…Abbiamo appena fatto qualche foto , a da dietro arriva un omone che in inglese stentato e parecchio swahili, che però capisco, tutto incazzato, ci dice che è proibito fare foto e dobbiamo andare dalla polizia. Io dico che neanche per sogno. Conosco la polizia tanzana e il trucco è tutto li. Ci leverebbero 400 euro a mezzi col Masai….non si può fare.Nasce un alterco, poi una colluttazione, lui ha preso la macchina fotografica del mio amico che si è incazzato come un picchio; discutendo discutendo la ragazza di lui guardando negli occhi il grande Masai, svita la tracolla e si riprende la macchina, a lui rimane la tracolla. Provo una presa ma l’uomo è forte e non cade, uno sguardo di intesa e uno dei ragazzetti gli lancia un bastone che lui al volo prende e mi rotea velocissimo a dieci centimetri dalla testa solo perchè mi sono abbassato al volo, se no ero steso, minimo.Cazzo.Ci incazziamo di brutto, e sia io che il milanese tiriamo fuori lui il serramanico, io il coltello da sopravvivenza e da sub che ho sempre, e avanziamo allargati. l’uomo vede le brutte e scappa, noi risaliamo in auto e andiamo via veloci…..

Non c’è altro. E’ andata così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *