Riassunto di Sergio Resta

A parziale e definivo riassunto dei 500 post che abbiamo fatto a riguardo.

#ilmomentoèesattamenteora

Dichiarazione di sergio resta oncologo, riconosciuto con circa 100 pubblicazioni scientifiche. (cercate nel web)

” sono chirurgo oncologo, nonche’ redattore dell’enciclopedia #medica italiana (u.t.e.t.). Correggo delle imprecisioni. A oggi #sarscov2 ha determinato 370.000 morti in tutto il pianeta e non milioni.

La definizione di #pandemia e’ errata dal momento che il virus influenzale e’ causa di un numero di decessi che va dai 350.000 ai 650.000 ogni anno…E Non se ne parla.

La patologia non e’ devastante. I casi trattati in fase iniziale in lombardia hanno risentito di gravi incompetenze terapeutiche e totale assenza di coordinazione col #minsal. Soggetti in chiara insufficienza respiratoria sono stati intubati o trattati con caschi cpap…E Sono morti.

#idrossiclorochina, immediatamente sconsigliata, si e’ rivelato farmaco di prima scelta nei casi iniziali e in fase mediana di sviluppo sindromico. #azitromicina si associa a idrossiclorochina per la prevenzione di sovrainfezioni batteriche polmonari.

#pazienti con sintomatologie assolutamente svincolate da infezione covid-19 sono stati #catalogati come #covid19 e hanno ingrossato le fila di una casistica improbabile, risibile e assolutamente falsa.

#oms ha dichiarato solo verbalmente la pandemia: non esiste documento redatto a stampa.

La dichiarazione e’ avvenuta poche ore prima del rilascio di #cedole multimilionarie che i “bene informati” hanno #riscosso, scommettendo sulla #dichiarazione di pandemia, a oggi #inesistente.

Il #siero iperimmune dei pazienti guariti e’ curativo e a basso costo.

Le terapie ci sono e sono state rodate.

Le autopsie (per certo condotte anche in cina e i cui esiti non sono stati comunicati al mondo) hanno evidenziato la trombosi dei rami polmonari, responsabili dei decessi della maggior parte dei pazienti .

Le comorbidita’ da gravi a gravissime hanno ucciso i pazienti #anziani (media 80.2 anni) affetti da sars-cov2 in fase avanzata, come sempre avviene anche per la comune #flu stagionale.

Gli anziani sono stati maggiormente colpiti a seguito dello shock postvaccinale da prevenzione influenzale, vaccino somministrato a oltre 159.000 soggetti, contenente ceppi attenuati h1n1, eccezionalmente virulenti.

Ammesso e assolutamente non concesso che i 31.000 decessi registrati in italia siano imputabili a sars-cov2 la % di mortalita’ sulla popolazione totale italiana e’ dello 0.050.

Il nulla piu’ assoluto. A disposizione per dati e valutazioni statistiche aderenti ai numeri di #iss.

I #cadaveri sono stati cremati per #occultare le gravissime #prove relative a imperizia, azioni ed omissioni gravissime intraprese nel trattamento dei pazienti deceduti”.

Sergio resta

Medico chirurgo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *