La pandemia globale serve a…

La Pandemia è servita e serve a:

1) interrompere la cavalcata trionfante dell’Economia Usa dovuta a Trump e quindi provare a impedirne la rielezione.

2) a suscitare un tal clamore mediatico per coprire lo scandalo della sparizione di bambini nel mondo e il fatto che dietro vi sia una organizzazione globale potentissima che vede coinvolta per fini davvero innominabili la punta del potere globale, come finanzieri, reali, attori, miliardari, ex presidenti….

3) dare fiato a BIg Pharma che ormai insieme a Big Data e Big Media è la colonna portante del potere del deep State. Fiato economico ma anche e soprattutto potere. 3) fare un esperimento assolutamente mai visto , di ingegneria sociale globale. Vedere come i popoli reagiscono, e quanto riescono a opporsi a dittature di fatto, siano esse motivate da rischi medici, contagi, false parole come “focolaio”, “contagio”, “pandemia”, “asintomatico”. Vedere “New Case seguito o preceduto da un numero su google….

4) abituare popolazioni intere a esser limitate nei loro diritti fondamentali con la scusa Covid.

5) abituarci a stare divisi. Sottomessi. Con la mascherina. Come gli schiavi di una volta.

6) indurre una recessione globale potentissima, a danno letale soprattutto delle autonomie locali basate su turismo, alberghiero, identità alimentari, ricezione. A beneficio solo dei grandi venditori On line e dei social, fautori delle relazioni solo telematiche.

7) distruggere interi settori economici riducendone il valore quasi a zero per poterli acquisire a prezzi stracciati. Alberghi, industrie, catene di negozi, marchi, ecc.

8) Massimalizzare e rendere endemica e quotidiana la paura, la diffidenza, la divisione tra individui. l’apoteosi del divide et impera.

9) sfoltirci di numero tramite i vaccini indotti da una strage che non c’è stata, ma che dai vaccini invece verrà lentamente resa costante e inarrestabile. Tutto ciò è palese, ce lo dicono, si sa. Ripartire dal piccolo, dalle produzioni locali, dal cibo e dall’incontro diretto tra umani senza paura.

Mille cose stanno nascendo, e sono generate da e rivolte a chi non vuole arrendersi alla schiavitù di fatto.

E’ dura.

Io ne sono stato colpito in pieno e vi dico che è dura.

Mollare ? Non è tra le opzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *