olnɔuɐɟɟɐʌ

olnɔuɐɟɟɐʌ

Non vale per tutti e in quanto generalizzazione ha eccezioni, e anche corpose.
L’italiano comunque è un popolo molto resiliente. Dominato da sempre da potenze straniere, anche se in divisa italiana, segue spessissimo il motto, “Cala giunco, che passa la piena”.
Si piega ma non si spezza, in altre parole.

Anche perché ha mille risorse.
I cognati, la famiglia, la pensione di zia o di mamma, una attività, la più improbabile, ma in nero, grazie a Dio.

Fa le unghie, l’idraulico, ripara tutto, raccoglie le olive, ha casetta fuori col rumeno a 200 euro, alleva gatti, aiuto meccanico, manovale, porta le medicine a Napoli tutti i giovedì, o i giornali, fa di tutto. Si alza alle 3,45, ma il cinquantino a casa lo porta. Per forza.
E questa non è evasione, è LEGITTIMA DIFESA, da governi che ti succhiano il sangue per anni, salvo poi dimenticarti se ti casca casa addosso, o chiude la ditta dove lavoravi, o se hai bisogno di una tac….
Legittima difesa da governi che hanno tradito ogni mandato costituzionale.

Poi, arriva un governo più di merda degli altri, che vede nuovi finti rivoluzionari e la vecchia finta sinistra accoppiati come le canne di una doppietta.
“Rivolta al petto di chi ?”
“al tuo”

Che sei un evasore, che hai speso troppo, che non vali in cazzo, che sei incapace di “competere sui mercati globali” contro multinazionali che fatturano al minuto quanto te da quando hai aperto la partita Iva e pagano un centesimo di te di tasse. Un governo che e promette “urbi et orbi”, che ti farà un culo così. Che è finita la pacchia….
Un governo di centinaia di nulla facenti che non hanno risolto UNO dei problemi che attanagliano il paese, di ragazzotti che a diecimila al mese bivaccano in centro a Roma.
“Onorevole, uno spritz ?”
in uno di quei bei bar della città più bella de mondo….. e tu sei in fila sul raccordo, o in banca a scegliere cosa pagare.
“F24 o fornitori ??”

“Basta contante, basta evasori, se non vuoi andare sui cartoni, andrai in prigione”.

Promette , minaccia anzi, di mettere il piede su quel piccolo tubicino che ancora ti portava ossigeno, anche se poco e per poco……

Poi, si stupiscono se, come in una nemesi più che prevedibile, arriva il VAFFA DAY….

in controfase….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *