Bytes a spirale

Quanti dati, chiacchiere, selfie, informazioni, generiamo al giorno ?

Usando i rapporti sul traffico internet di Cisco e di altri operatori di rete possiamo stimare che l’intero universo digitale è grosso modo di 44 zettabytes. Prendiamo in esame alcuni produttori di dati, tipo i social network.

Ogni giorno vengono pubblicati 500 milioni di tweet.

Vengono inviate 294 miliardi di mail.

E quattro petabytes di dati sono creati solo da Facebook.

Senza contare che su WhatsApp si stimano 65 miliardi di messaggi.

Poi ci sono i centri di ricerca, le memorizzazioni militari, meteorologiche, bancarie, statistiche, una marea di roba davvero.Selezionando queste fondi di produzione di dati nel 2025 si potrebbero stimare 463 exabytes di informazioni quotidiane. L’equivalente di 212765957 Dvd al giorno. E questo è quello che produciamo noi umani.

A breve saremo secondi.

I dati prodotti da macchine per le macchine, comunicati direttamente da macchine a macchine, saranno di più. Il numero totale sarà enorme.

Ma già da adesso c’è un problema: La costruzione hardware di memorie, non tiene il ritmo. Di questo passo le memorie saranno a breve tutte “memory full” e buonanotte….

Alcuni scienziati, credo di ricordare norvegesi, hanno trovato una nuova forma di memoria, così potente da spazzare via ogni problema, con capienza davvero inusitata. Indovinate che forma avrebbe , nel suo interno, questa memoria. Come allocherebbe insomma i dati ? Ehhhhh…. Una doppia spirale….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *