C’è stato lo Stato

C’è stato lo Stato.

Ditemi un diritto delle masse, dei poveri, delle donne, dei gay, dei malati, degli anziani, dei bambini, dei disabili…
il diritto alla casa, alla salute, all’assistenza, alla pensione, che si sia ottenuto al fuori dello Stato.

Ditemene uno che si sia ottenuto SENZA lo Stato.
Ditemene uno che sia arrivato dai RE, dai Principi, dai signori della Guerra.
O dai nuovi Re, i Ceo delle multinazionali, i multibilionari, i megabanchieri….

Mai.

Non è accaduto mai.

C’è stato lo Stato, cioè NOI, tutti insieme, che, con tutti i mille problemi, incongruenze, ingiustizie, ci ha, ci siamo quindi, riconosciuti OGNI singolo diritto che ora abbiamo.

C’è stato lo Stato, ma ora non c’è più.

Ce ne sono i brandelli.
Sta sparendo lo Stato, e con lui, fateci caso, svaniscono anche i nostri diritti.

Uno Stato c’è, se ci sono Costituzione, Moneta e Confini.

Siamo allo scontro finale: li vogliono eliminare tutti e tre, e sono a buon punto.

Poi saremo soli, e ci prenderanno uno per uno.
Questo è il loro piano.

Io, ne ho un altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *