I peggiori

Ma …com’è che al potere abbiamo i peggiori ?
– Le comunità hanno sempre scelto per dirigerle, i migliori.

Nelle piccole comunità è semplice, ci si conosce.
Negli ultimi dieci millenni le cose sono cambiate.
Le comunità sono diventate più numerose e l’agricoltura ha permesso l’accumulo di derrate e il loro commercio.
Sono arrivati i ricchi. E quindi anche i poveri.
Eliminato l’ultimo competitore sul pianeta l’uomo si è trovato concorrente solo di altri umani. Si chiama selezione intraspecifica. C’è sempre ma quando c’è solo quella, è un bel problema: Sono diventate premianti le qualità Anti umane.

Il denaro, sistema di accumulo delle plusvalenze, ha permesso di accantonare il frutto delle predazioni anti umane.
Ha dato sempre più forza sociale ai peggiori col risultato che ce li troviamo al vertice del potere.

Senza invertire questo, non c’è scampo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *