1971 Bretton Wood

Dal 1971 le monete sono emesse a fronte di nulla.
Non ci sono riserve, né di oro, né di niente, a garanzia della moneta emessa.
Da quella data sarebbe stato d’obbligo prestare massima attenzione a chi era abilitato quindi a emettere moneta.
E’ stato fatto proprio il contrario.
Privati hanno emesso quantità enormi di moneta.
Quasi vera, falsa, basata su derivati, cartolarizzazioni ecc.ecc.
Ora, questi mega falsari, hanno una massa di “denaro” corrispondente a 55 volte il Pil della Terra.
Ma…che ci fanno ?
A parte corrompere i politici affinché “cedano sovranità ” e con ciò impossessarsi del potere politico dopo essersi incamerato quello economico, vogliono fare a cambio.

Vogliono darci una parte di quella montagna d carta senza valore che hanno creato, foglietti con scritti su dei numeri, click, bilanci, accrediti, una montagna di fuffa.
In cambio di cosa ?
Di tutto.
La roba vera.
Terra, acque, coste, suolo e sottosuolo, immobili, isole, coste, montagne e fonti, laghi e mari, immobili e monumenti , banche e aziende, camion e piattaforme, magazzini e negozi, marchi e fabbriche, ospedali, cinema e teatri, pensioni e diritti, leggi e stipendi, conti in banca e averi. TUTTO.

E come fanno ?
Ci convincono che glieli dobbiamo, perché abbiamo il DEBITO.
Perché loro hanno tutti quei foglietti, e noi no.

La chiamano crisi, in realtà è guerra.

Dei pochi ricchissimi a tutti noi, pianeta incluso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *