Competizione ?

Lo vedo anche nelle piccole cose.
Nelle competizioni, vince il più stronzo.

La persona equanime, gentile, riflessiva, soccombe.
Non gli interessa primeggiare, collabora, se vede la rissa, si ritrae.

Il più stronzo si mette in mostra, compare dappertutto, sorride.

Organizza cordate, inciucia, lecca e cerca la luce.

Non si vergogna, presiede.
Non si da pace. Non da pace.
Nelle piccole cose.
E così,via via….

Infine, a capo di tutto, troveremo sempre i più stronzi in assoluto.
I più cattivi, a quel punto.

—————————————-——————–

O troviamo un sistema che metta in luce chi voleva stare in disparte, che elegga vincitore chi non ha corso, chi non ha sgomitato, chi ha osservato con un bonario sorriso gli accadimenti,
o perderemo tutti.

Dalla scuola.
Bisogna ricominciare dalla scuola.
Niente competizione, niente voti, fate quel che volete bambini ma non sgomitate, non vogliate essere primi.

Di stronzi, ne abbiamo fin troppi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *