Selezione intraspecifica

Da quando l’uomo non ha avuto più concorrenti per il dominio sul pianeta, è cominciata un’era particolare.
Chiamata antropocene.
Il fatto di avere come competitori solo altri uomini, ha fatto diventare premianti, in termini evolutivi, le capacità di “battere” altri uomini.
Per forza di cosa, nel tempo, si sono rivelati vincenti personaggi “antiumani”.

Bisogna vincere.
— E quelli che perdono ?

Abbiamo poi codificato questo comportamento in leggi, chiamate leggi dell’economia, che esigono competizione;
é stata dichiarata “roba vecchia” la collaborazione,
autolesivo l’altruismo
pericoloso fidarsi
insensato sacrificarsi per gli altri
doveroso proteggersi
imperioso “aver paura”.

Saggia e diffusa e accettatissima, aurea regola, farsi i cazzi propri.
Cosa se ne ottiene ?

Niente.

Se non tiri la palla, non giochi.
Se non lanci nulla, non torna nulla.
Se lanci perchè ti aspetti e calcoli il ritorno, quel che torna non ti soddisfa.

Giochiamo.

Il mondo ci vuole sorridenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *